Fotografia con il flash: tempi lenti.

0

foto del mio telefoninoQuando nel campo inquadrato è presente una fonte luminosa può essere vantaggioso fotografare con il flash impostando sulla fotocamera un tempo di scatto lento.

Questa tecnica, per esempio, si è rivelata utile per fotografare il mio telefonino con il monitor acceso.

Per realizzare questo scatto ho…

1) Utilizzato un flash esterno collegato via cavo alla macchina fotografica.
(E’ sconsigliabile fotografare con il flash incorporato nella fotocamera perché il suo lampo diretto provocherebbe fastidiosi riflessi sulle superfici lucide).

2) Ho quindi impostato il tempo di scatto più veloce a cui la mia macchina fotografica può sincronizzarsi con il lampo del flash: 1/180 di secondo.

3) Successivamente ho chiuso il diaframma a f/8, in modo da ottenere una foto ben esposta del telefonino spento.

4) Dopo ho acceso il cellulare ed ho misurato l’esposizione per il monitor del telefonino, mantenendo però il diaframma impostato ad f/8.
Ho dovuto, quindi, modificare il tempo, portandolo da 1/180 ad 1/15 di secondo.

In sintesi, la foto è stata realizzata con il flash, in 1/15 di secondo e con un’apertura di diaframma di f/8.

Se avessi fotografato con un tempo più breve, per esempio regolato su di 1/180, la luce emessa dal monitor del telefonino sarebbe risultata sottoesposta e non avreste potuto vedere quello che c’è sullo schermo.
Se, al contrario, non avessi utilizzato il flash, si sarebbe verificata una delle seguenti situazioni: schermo sovraesposto ed il resto della foto ben esposta, oppure schermo ben esposto ed il resto della foto sottoesposta.

In conclusione, il flash mi ha aiutato ad ottenere un’immagine esposta correttamente in tutte le sue parti, così come i miei occhi avevano percepito la scena.

Argomenti correlati:
fotografare con il flash
imparare a fotografare.

About Author

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: