Bilanciamento del bianco

0

foto sopra: inquadrare un oggetto bianco; foto sotto: fotografare il paesaggio Premessa: Temperatura colore della luce.

A cosa serve il bilanciamento del bianco? A controllare il modo in cui appariranno i colori nella fotografia.

La funzione bilanciamento del bianco è tipica della fotografia digitale.

Nella fotografia analogica, una corretta gestione del colore, in fase di ripresa, può essere effettuata, solo con appositi filtri o pellicole speciali ed a condizione di conoscere l’esatta temperatura colore della luce che illumina il soggetto da fotografare. Inoltre, in fase di stampa, si possono effettuare correzioni delle dominanti di colore.

In digitale, il procedimento da effettuare per ottenere fotografie dai colori naturali è più semplice.

Il bilanciamento del bianco può essere impostato nelle seguenti modalità:

  • automatico

    – vantaggi: fa tutto la macchina fotografica;
    – svantaggi: non sempre si ottiene un risultato che rispecchi le aspettative;

  • predefinito

    Molte fotocamere digitali consentono di impostare il bilanciamento del bianco secondo modalità prestabilite: luce del sole, luce della lampadina, ombra, nuvoloso, luce fluorescente…

    – vantaggi: buon controllo del risultato, si imposta velocemente;
    – svantaggi: non copre tutte le possibili situazioni di illuminazione;

  • personalizzato

    Si seleziona dal menù della macchina fotografica la modalità “bilanciamento del bianco personalizzato”, si inquadra un oggetto bianco e si effettua la regolazione;

    – vantaggi: ottimo controllo del risultato;
    – svantaggi: richiede più tempo e serve un oggetto bianco da utilizzare come campione per effettuare la misurazione.

Argomenti correlati:
Temperatura colore della luce
Imparare a fotografare

About Author

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: