Sviluppare pellicole: tutto il necessario.

3

tutto l'occorrente per lo sviluppo Se siete appassionati di fotografia e vi affascina il mondo della camera oscura, ma non avete idea da dove incominciare, qui potrete trovare qualcosa d’interessante.

Avete inserito il vostro rullino di pellicola bianco e nero nella vostra macchina fotografica, avete finito di scattare le foto ed ora volete sviluppare da soli le vostre immagini.

Cosa vi serve?

(Questi prodotti si possono acquistare nei negozi di fotografia oppure si possono ordinare tramite Internet sui siti di e-commerce specializzati)

1) una tank: un apposito contenitore dove si inseriscono la pellicola da sviluppare ed i prodotti chimici necessari per completare il processo di sviluppo.

2) Il rilevatore: un prodotto chimico da diluire in acqua, secondo le istruzioni presenti all’interno o stampate direttamente sulla confezione: sviluppa la pellicola.

3) Acido Acetico: da diluire in acqua: arresta lo sviluppo della pellicola.

4) Fissaggio: anche questo è un prodotto chimico da diluire in acqua, secondo le istruzioni presenti all’interno o sulla confezione: serve a fissare l’immagine sul negativo.

5) Imbibente: sono sufficienti alcune goccie diluite in acqua: serve per far scivolar via, con facilità, l’acqua dalla pellicola, durante la fase di asciugatura.

6) Un termometro per misurare la temperatura dell’acqua. E’ molto importante che la temperatura dei liquidi sia mantenuta costante durante tutte le fasi dello sviluppo.

7) 3 Bottiglie separate per contenere i bagni di sviluppo, arresto e fissaggio.

8) Un estrattore per pellicola: serve a far uscire la linguetta della pellicola, nel caso si trovi completamente all’interno del rullino.

(Altri oggetti di uso comune, ma necessari)

9) Un paio di forbici: servono a tagliare la pellicola dal rullino, dopo averla tirata fuori tutta.

10) Un orologio che segni i minuti ed i secondi.

11) Una stanza completamente buia e non polverosa dove srotolare la pellicola ed inserirla nella tank.

(ultimo ma non meno importante…)

12) Un ambiente, che vi consenta di mantenere, per una ventina di minuti, la temperatura dell’acqua tra i venti ed i ventiquattro gradi centigradi.

Argomenti correlati: fotografia analogica

About Author

3 commenti

  1. molto scarno si potrebbe fornire ulteriori notizie sui chimici e su tutto cio che serve in camera oscura,tempi di trattamento per i chimici che sono attualmente in commercio ecc ecc ecc

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: